Sancta Maria in Excelsis

O Regina del Monte Santo di Lussari! Benedici tutti coloro che Ti lodano e Ti esaltano come Madre di Dio e Madre nostra.
Orario SS. Messe

Durante il tempo di emergenza, la chiesa rimane chiusa. Il santuario riapre il 6 giugno.

A cominciare da 6 giugno saranno celebrate SS. Messe alle 12.00 nei giorni feriali, e alle 10.00 e 12.00 nei giorni festivi.

—  —  —

IL CALENDARIO DELLE FESTIVITA’
il 24 giugno: San Giovanni Battista
11.45 inizia la processione da Izviri/ Le sorgenti
12.00 S. Messa solenne
il 15 agosto: L’assunzione al cielo della Beata Vergine Maria
11.45 inizia la processione da Izviri/ Le sorgenti
12.00 S. Messa solenne
il 8 settembre: La natività della Beata Vergine Maria
il 4 ottobre: Fine della stagione di pellegrinaggi
Telecabina & Ospitalità

Informazioni riguardo l’orario di telecabina: Promotur.

Informazioni riguardo alloggio ed ospitalita’:

La Madonna di Lussari

Nel 1360 un pastorello di Camporosso trovò sulla cima del Lussari un’immagine della Madre di Dio. Immediatamente la portò a valle, dove la consegnò al sorpreso parroco.

I pellegrini

Secondo la tradizione, la stagione di pellegrinaggio dura dalla festa di San Giovanni Battista (24 giugno) alla prima domenica di ottobre. Secoli di cronache ci parlano di processioni di pellegrini organizzate ogni anno dalla Carinzia, dalla Gorenjska e dalla Primorska.

La casa comune

La Madre di Dio di Lussari accompagna sotto il suo manto ogni uomo che giunge a lei. Quando entra in chiesa, il pellegrino giunge a casa propria, dove lo aspetta la madre Maria. Non è solo lui a trovarsi a casa, ma chiunque giunga qui con lo stesso proposito.

Il santuario

Nel luogo di ritrovamento della statuetta della Madre di Dio sorse una cappelletta e poi una chiesa. Nonostante le divisioni politiche e linguistiche, Maria di Lussari resta la madre di tutte le nazioni, regina d’Europa.

Il creato

Presso il Monte Lussari si congiungono le Alpi Giulie e Carniche e le Caravanche. Le sue acque confluiscono nei Mari Adriatico e Nero. A esso conducono le valli della Drava, della Sava, dell’Isonzo e del Fella.

La storia

La Valcanale collega la Pianura Padana e la penisola italiana con l’Europa centrale e settentrionale. In essa hanno lasciato tracce più o meno durature i Celti, i Romani, gli Slavi, i tedeschi e gli italiani.

Monte santo di Lussari * Camporosso (Udine) * Italia
+39 0428 63057
Menu